English

Bouquet da sposa. Come sceglierlo!

Ormai sappiamo tutti che il bouquet da sposa è un vero e proprio accessorio, che va abbinato all’abito ma anche alla figura della sposa, proprio come si farebbe con una borsa. Per scegliere il bouquet da sposa perfetto bisogna sempre tenere a mente questo. 

Bouquet peonie
Les Amis Photos; Flower Addicted; 
Lecce Eventi Wedding Planner

Perciò, proprio come accade con le borse, esistono periodi in cui vanno di gran moda bouquet molto piccoli, altri in cui questi devono assolutamente essere grandi o addirittura enormi. Inomma, la dimensione, il colore e lo stile del bouquet da sposa risente dei cambiamenti della moda proprio come una borsa. 


Il bouquet perfetto è out. 

Siamo abituati a sentirci dire che esistono varie tipologie di bouquet: il bouquet rotondo, quello a goccia, il bouquet a cascata oppure a braccio…  e che dobbiamo scegliere la forma del bouquet che più si armonizza con il nostro abito da sposa e alla nostra figura.  Questo è stato vero per molto tempo, fino ad oggi. Stiamo vivendo un’epoca dove le regole della moda si sono un pò allontanate dal bon ton (vedi Anna dello Russo), per spingersi in campi dove le parole d’ordine sono spettinato, sproporzionato.
A questo aggiungiamo la tendenza di tutto il floral-design verso uno stile più organico, che segue l’andamento naturale dei fiori, anziché strozzarli per costruire delle perfette sfere, incollate su un’impugnatura di plastica.
E’ così che approdiamo alle tipologie di bouquet che stanno spopolando negli ultimi anni tra le spose più attente allo stile: bouquet ampi, spettinati, ricchi di fiori e foglie che sembrano essere stati colti in un giardino, volutamente sproporzionati e asimmetrici. Ogni bouquet è un pezzo unico, sempre diverso a seconda dell’angolazione da cui lo si guardi.
Ecco che, nonostante viviamo un periodo in cui tutto è concesso nella moda, ci troviamo costretti a dire un secco “no” al vecchio bouquet perfetto, rotondo, massificato e monofiore.

Guarda in questa gallery tutti i nostri bouquet più recenti.

Bouquet particolari 

Per gli stessi motivi, sono assolutamente out accessori molto costruiti, alternativi al bouquet, come borsette floreali o bouquet da polso. L’unica alternativa al bouquet che ci sentiamo di concedere alla sposa, è una ghirlanda di fiori naturale.

Bouquet protee
Gianluca Adovasio; Flower Addicted;
Exclusive Italy Weddings

Se cerchiamo un bouquet davvero particolare, allora possiamo puntare sulla ricerca di fiori particolari, sulla personalizzazione dell’impugnatura e sull’accostamento dei colori. Per non sbagliare, scopri quali sono i colori di tendenza per le nozze 2018.

Bouquet sposa boho-chic.

L’espressione più estrema di queste nuove tendenze, è il bouquet boho-chic. Un bouquet over-size, straripante di fiori e foglie, mai tondeggiante, simmetrico oppure no, purché sia wild.

boho

In questo tipo di bouquet vengono spesso inserite delle piume o pennacchi come le pampas e, spesso, al bouquet boho-chic, viene abbinata una bella ghirlanda per la sposa.

Bouquet bon-ton.

Se la nostra idea di matrimonio è, però, lontana dallo stile bohémien, oppure abbiamo un abito molto prezioso che vogliamo bilanciare con un bouquet più discreto, allora non siamo costrette a scegliere un bouquet necessariamente over-size e selvaggio.

Bouquet rose inglesi
Ph Greg Finck; Flower Addicted;
WP Exclusive Italy weddings

Possiamo essere alla moda anche optando per un bouquet grande (il bouquet piccolo è davvero out!), ma non enorme… naturale, spettinato, ma non necessariamente selvaggio. Magari possiamo limitare l’uso delle foglie verdi, e scegliere fiori tendenzialmente più grandi, come peonie, rose inglesi o dalie, a seconda della stagione.

Il bouquet di mughetto.

A ben vedere, il bouquet monofiore non è completamente da escludere.

mughetto
Marco Schifa; Flavia Robbe;
Flower Addicted

Quello che vogliamo è l’aspetto di un bouquet appena raccolto. Perciò possiamo fare spazio a bouquet monotematici se abbiamo scelto fiori impalpabili e fluttuanti come il mughetto. Il bouquet di mughetto si conferma un must per le spose. I suoi fiorellini così bianchi, piccoli e delicati, sono perfetti su qualsiasi abito da sposa. Sarebbe il bouquet più richiesto, se non fosse uno dei più costosi. E questo spiega anche perché sia diventato il bouquet delle principesse per eccellenza.

Possiamo scegliere un bouquet a cascata?

In effetti il bouquet a cascata negli ultimi anni non ha avuto molto successo. Questo si può spiegare con il fatto che spesso il bouquet a cascata, così come anche quello a goccia, è un bouquet molto costruito, frutto di incastri e collages, che noi vogliamo proprio evitare.

Gianluca Adovasio; Flower Addicted

E allora, facciamo spazio al bouquet a cascata, purché abbia un aspetto naturale, non costruito, che rispetti l'andamento naturale dei rami e dei fiori. 

Adesso avete tutti gli elementi per scegliere il bouquet da sposa perfetto. Non vi resta che guardare la nostra raccolta di bouquet per lasciarvi ispirare.

Buon divertimento!